READ & DOWNLOAD Morocco Unveiled 107


REVIEW Morocco Unveiled

READ & DOWNLOAD Morocco Unveiled 107 ê Mohammed the fact that many Muslims like you want to move to Europe does this mean that the atheists and the Christians who have never even read the uran have created a better society than Muslims who follow its teachings Hesham do you consider being gay and Muslim to be a contradiction Marya what do you think of MuIn the Middle East You might imagine that this is a book full of answers; on discovering the coordinates of happiness on finding your place in the world on taking the right path It does none of that This book is first and foremost a book about uestions Not the kind of uestions that give answers but the ones that leave you doubting what you previously knew uestions formed during a solitary journey into the depths of Morocco from the Atlantic to the Sahara passing through blue cities emerald oase. Vi invito alla trasparenzavi invito all’istante di verità Che vale una vita come la nostravi chiedoOsservate l’infinito delle costellazioniosservate il lungo cammino della nostra specie intelligenteimmergetevi nel dedalo senza uscita dell’uomoma meditate infinefermate la macchina infernale dell’accumulazioneinfrangete il tempo del progresso senza memoriaricordatevi della vostra infallibile feritaaccettate uesto piccolo lotto di smarrimentoCosì voliamo in soccorso del futuroAbdellatif Laâbi Inizio uesta recensione che tanto cara è al mio cuore presentandovi le meravigliose parole di un poeta che conobbe il vero autentico senso di libertà Infatti Laabi scrisse le sue melodie in prosa dal carcere in Marocco dove fu rinchiuso a causa delle sue idee politiche e della sua attività letteraria Eppure le sbarre non lo hanno affatto fermato non hanno limitato la sua voglia di raccontare la sua patria nè l'essenza stessa dell'essere umano che è carne sangue e spirito a prescindere dai gretti confini del nostro pregiudizievole sentire o delle decisioni di uno stato resosi dittatoreIn realtà seppur incarcerato Laabi era molto più libero di noi chiusi nelle comode stanza del nostro preconcetto Verso il diverso l'altro verso l'immigrato verso patrie esotiche eppure troppo lontana per non essere ammantate dal sospetto E oggi il nostro acerrimo nemico appare proprio il fratello di un tempo l'islam che ha sostituito il sorriso saggio con il ghigno satanico Ma è davvero cosi Conosco molto bene lo spirito arabo visto che durante i miei studi mi ha plasmato scegliendomi uassi come figlia adottiva io che in fondo ero aliena da un certo sentimento religioso di stampo monoteista Eppure le poesie arabe o i meravigliosi aforismi sufi nel mondo ma non del mondo hanno influenzato volente o nolente la mia idea di oriente e sopratutto dell'islam E so benissimo che oggi è il pregiudizio a dominare le nostre ottuse menti è lo stereotipo che accompagna persino i nostri viaggi Manca la bellezza del seguire si una mappa ma anche di perdersi nella vastità di un territorio che ha una sua bellezza peculiare forse ma alla fine riconducibile a un comune sentire che si rivela in valori semplici immediati ma costanti per l'essere umano solidarietà amicizia comprensione compassione e a A che filtra attraverso una coscienza murata e che svela e rivela il mistero più grande la verità più importante per noi siamo tutti sotto lo stesso cielo E cosi Marocco senza veli non è solo un ottimo libro in cui filosofia avventura e formazione si incontrano a braccetto con l'obiettivo di compire la danza dei sette veli verso un Islam incompreso e considerato ottuso ma è anche il racconto dell'essenza stessa del viaggiare Nello scoprire posti nuovi nel comprendere la meravigliosa somiglianza tra tutte le creature umane in fondo è facile riscoprire se stessi E cosi tra città dal candore virginale tra odori di mirra e datteri tra venti che portano a noi echi antichi di tradizioni uasi dimenticate il libro ci riporta all'essenza stessa dell'umanità perduta tra fake news e populismi insulsi a tutti i miei amici musulmani che ho incontrato ui in Marocco vorrei dire che non apparteniamo a due culture diverse e opposte è solo un intera sfumata macro cultura fluida come le acue del mediterraneo E se leggendo uesto messaggio penetrerà con forza dentro la nostra mente cuore e anima saremo salvi dalla perniciosa idea che viviamo in un tempo di scontri di un tempo di guerra culturale in un tempo di invasioni crudeli Stamm tutt uant sott o stess cielsient a me

Morocco UnveiledIn the Middle East You might imagine that this is a book full of answers; on discovering the coordinates of happiness on finding your place in the world on taking the right path It does none of that This book is first and foremost a book about uestions Not the kind of uestions that give answers but the ones that leave you doubting what you previously knew uestions formed during a solitary journey into the depths of Morocco from the Atlantic to the Sahara passing through blue cities emerald oase. Vi invito alla trasparenzavi invito all’istante di verità Che vale una vita come la nostravi chiedoOsservate l’infinito delle costellazioniosservate il lungo cammino della nostra specie intelligenteimmergetevi nel dedalo senza uscita dell’uomoma meditate infinefermate la macchina infernale dell’accumulazioneinfrangete il tempo del progresso senza memoriaricordatevi della vostra infallibile feritaaccettate uesto piccolo lotto di smarrimentoCosì voliamo in soccorso del futuroAbdellatif Laâbi Inizio uesta recensione che tanto cara è al mio cuore presentandovi le meravigliose parole di un poeta che conobbe il vero autentico senso di libertà Infatti Laabi scrisse le sue melodie in prosa dal carcere in Marocco dove fu rinchiuso a causa delle sue idee politiche e della sua attività letteraria Eppure le sbarre non lo hanno affatto fermato non hanno limitato la sua voglia di raccontare la sua patria nè l'essenza stessa dell'essere umano che è carne sangue e spirito a prescindere dai gretti confini del nostro pregiudizievole sentire o delle decisioni di uno stato resosi dittatoreIn realtà seppur incarcerato Laabi era molto più libero di noi chiusi nelle comode stanza del nostro preconcetto Verso il diverso l'altro verso l'immigrato verso patrie esotiche eppure troppo lontana per non essere ammantate dal sospetto E oggi il nostro acerrimo nemico appare proprio il fratello di un tempo l'islam che ha sostituito il sorriso saggio con il ghigno satanico Ma è davvero cosi Conosco molto bene lo spirito arabo visto che durante i miei studi mi ha plasmato scegliendomi uassi come figlia adottiva io che in fondo ero aliena da un certo sentimento religioso di stampo monoteista Eppure le poesie arabe o i meravigliosi aforismi sufi nel mondo ma non del mondo hanno influenzato volente o nolente la mia idea di oriente e sopratutto dell'islam E so benissimo che oggi è il pregiudizio a dominare le nostre ottuse menti è lo stereotipo che accompagna persino i nostri viaggi Manca la bellezza del seguire si una mappa ma anche di perdersi nella vastità di un territorio che ha una sua bellezza peculiare forse ma alla fine riconducibile a un comune sentire che si rivela in valori semplici immediati ma costanti per l'essere umano solidarietà amicizia comprensione compassione e a A che filtra attraverso una coscienza murata e che svela e rivela il mistero più grande la verità più importante per noi siamo tutti sotto lo stesso cielo E cosi Marocco senza veli non è solo un ottimo libro in cui filosofia avventura e formazione si incontrano a braccetto con l'obiettivo di compire la danza dei sette veli verso un Islam incompreso e considerato ottuso ma è anche il racconto dell'essenza stessa del viaggiare Nello scoprire posti nuovi nel comprendere la meravigliosa somiglianza tra tutte le creature umane in fondo è facile riscoprire se stessi E cosi tra città dal candore virginale tra odori di mirra e datteri tra venti che portano a noi echi antichi di tradizioni uasi dimenticate il libro ci riporta all'essenza stessa dell'umanità perduta tra fake news e populismi insulsi a tutti i miei amici musulmani che ho incontrato ui in Marocco vorrei dire che non apparteniamo a due culture diverse e opposte è solo un intera sfumata macro cultura fluida come le acue del mediterraneo E se leggendo uesto messaggio penetrerà con forza dentro la nostra mente cuore e anima saremo salvi dalla perniciosa idea che viviamo in un tempo di scontri di un tempo di guerra culturale in un tempo di invasioni crudeli Stamm tutt uant sott o stess cielsient a me

CHARACTERS Õ eBook, PDF or Kindle ePUB ☆ Flavio Ciabattoni

Morocco Unveiled î Mohammed the fact that many Muslims like you want to move to Europe does this mean that the atheists and the Christians who have never even read the uran have created a better society than Muslims who follow its teachings Hesham do you consider being gay and Muslim to be a contradiction Marya what do you think of Muslim girls who don't wear headscarves Ahmed what is the difference between neo nazis and Isis extremistsThis is the diary of a millennial who uit his well paid corporate job to travel. Partiamo assieme a Flavio per un viaggio alla scoperta del Marocco zaino in spalla e poco altro per esplorare la vita la storia e la uotidianità di un paese affascinante pieno di mistero e di storiaNel parleremo prossimamente sul BLOG ma nel frattempo vi anticipo che alla fine del libro vorrete prendervi su e partire alla volta di un paese sconosciuto prima che il tempo e l'uomo non se lo portino via CHARACTERS Õ eBook, PDF or Kindle ePUB ☆ Flavio Ciabattoni

Flavio Ciabattoni ☆ 7 READ & DOWNLOAD

Flavio Ciabattoni ☆ 7 READ & DOWNLOAD S pink deserts and golden kasbas Ramadan and mint teasThe only end point of this book is a further starting point opening a window to the other side the Moroccan culture and the Muslim religion means first of all to reopen a window to ourselves Europe Mediterranean Aristoteles Christ Saint Augustine Avorroes Alexander the Great And also Italo Calvino who once wrote Elsewhere is a negative mirror The traveler recognises the little that is his discovering the much he has not had and will never hav. Un bel libro di viaggio che racconta il Marocco attraverso incontri e conversazioni con un punto di vista molto personaleUna lettura piacevole e stimolante e un promettente inizio per l'autoreAscolta la recensione completa di uesto libro sul podcast Il Milione